Le preghiere dello Sportivo


PREGHIERA DELL'ALLENATORE
Fa' o Signore, che io ti conosca.
E la conoscenza mi porti ad amarti,
e l'amore mi sproni a servirti
ogni giorno più generosamente.
Che io veda, ami e serva te
in tutti i miei fratelli atleti,
ma particolarmente in coloro che
mi hai affidati.
Te li raccomando perciò, Signore,
come quanto ho di più caro
perchè sei tu che me li hai dati
e a te devono ritornare.
Con la tua grazia, Signore,
fa che io sia sempre loro di
esempio
e mai d'inciampo:
che essi in me vedano te,
e io in loro te solo cerchi.
E al termine della mia giornata
l'essere stato allenatore
mi sia di lode e non di condanna.
Amen.

PREGHIERA DELL'ATLETA
Signore, sii per me
allenatore, dirigente, medico,
maestro di vita.
Signore, sii per me compagno di squadra,
giudice di gara, amico.
Perchè tu sei il Signore.
Tu mi capisci e mi valorizzi.
A te affido la mia vita.
Aiutami, oggi e sempre..

PER AMORE
Una volta per tutte ti è dato
questo breve precetto:
"Ama e fa' quel che vuoi".
Se tu taci, taci per amore.
Se tu parli, parla per amore.
Se tu correggi, correggi per amore.
Se tu perdoni, perdona per amore.
Metti in fondo al cuore la radice
dell'amore.
Da questa radice non può che maturare del bene.


PREGHIERA DI GIOVANNI PAOLO II
Signore Gesù Cristo,
aiuta questi atleti ad essere tuoi amici
e testimoni del tuo amore.
Aiutali a porre nell'ascesi personale
lo stesso impegno che mettono nello sport.
Aiutali a realizzare un'armonica e coerente
unità di corpo e anima.
Possano essere, per quanti li ammirano,
validi modelli da imitare.
Aiutali ad essere sempre atleti nello spirito per
ottenere il tuo inestimabile premio:
una corona che non appassisce mai e dura in eterno.
Amen

Giovanni Paolo II

Giovanni Paolo II

Giubileo degli Sportivi (29 ottobre 2000)