Giubiano Thunderbirds - Giubiano Pigs 61-84

Inserito il 28 ottobre 2010 alle 00:41:00 da cirios. IT - Thunderbirds Csi - partite

18-18 / 10-15 / 14-26 / 19-25
Oprandi 26, Pedron 6, Bruno 15, Carpentieri 8, Lazzari 3, Ferrario 3, Brignoli, Derinaldis, Pagliara, Ramazzi, Tagnochetti.

Con una buona cornice di pubblico nella Thunderbirds Arena va in scena il "suggestivo" derby giubianese, il primo della storia. Per prima cosa è giusto ringraziare tutti coloro che dopo quasi 10 anni di Polisportiva Giubiano hanno permesso di raggiungere questo importante traguardo: direttivo, dirigenti, allenatori (vecchi e nuovi), tutti gli atleti in formazione e anche la vecchia guardia giubianese in pensione.
Dopo questa breve, ma doverosa, introduzione veniamo alla partita...

I Pigs, complice il campo ristretto e una aggressiva difesa dei thunderbirds, faticano per i primi due periodi. 18/18 il primo quarto dove sono ben 4 le triple della "giubiano di casa". All'intervallo il punteggio è di 28-33 per la "giubiano più esperta"; forse con meno errori sotto i tabelloni di Pedron e C. lo scarto poteva essere di sicuro minore di 5pt (poteva scapparci anche un clamoroso vantaggio).

Come ormai siamo abiituati nel 3° periodo i Thunderbirds denotano un piccolo rilassamento che consente ai Pigs di aumentare il vantaggio sui 15/20pt.
Nell'ultimo periodo i gialloblu soffrono la pressione dei blugialli ma escono indenni dall'ultimo quarto; senza qualche contropiede dovuto a stanchezza e inesperienza i thunderbirds avrebbero potuto tenere il risultato nei limiti dei 20pt di scarto.

Da segnalare:
THUNDER: la precisione al perimetro di Oprandi 6/8 da 3pt, l'ottima difesa su tutti i palloni di Bruno e il buon tifo/supporto ai compagni di tutta la squadra.
PIGS: i 25pt di Ghiringhelli (Carpentieri deve fare mea culpa), i 9 punti di Segrini conclusi con bomba sulla sirena.


Di sicuro dei thunderbirds in miglioramento...ma altrettando sicuramnete dei Pigs a cui serve una "scossa"!

Commenti

3 Commenti - 5/5 - Voti : 2
Inserito il 28 ottobre 2010 alle 11:17:28 da Anonimo.  5/5
 
vorrei sottolineara la prima parte....
mi è dispiaciuto non essere presente ma solo il fatto che in campionato ci sia stato un derby tra 2 squadre di Giubiano mi ripaga di tutto il tempo dedicato 15 anni or sono quando al posto del derby rischiavamo di giocare solo il torneo della pinella....qualcuno disse che non eravamo in grado di fare campionati
ma un duo di testoni dapprima con un torneo degli oratori e poi col csi ha rilanciato lo sport e grazie a chi ha creduto nel progetto e continua a portarlo avanti.

Pietro
Inserito il 30 ottobre 2010 alle 16:06:09 da Anonimo.  5/5
 
Questi thunderbirds convincono sempre di più!!!!Sono uno scout della mens sana,e ritengo che i due atleti con le calze fino al ginocchio abbiano un futuro prospero davanti a loro nel fantastico mondo della palla a spicchi!!!Comunque il sottoscritto e i suoi collaboratori più esperti,ritengono,e ne sono pienamente convinti,che il supporto dato dal trio della Bizzozero University sia fondamentale per la vostra squadra!!!
Inserito il 01 novembre 2010 alle 18:48:33 da cirios.  0/5
 
Bravo Pt. Un'ottima affermazione la tua.
Il mio rammarico è che a livello di CSI comitato di Varese non si riesce ad organizzare campionati di età minore causa la mancanza di squadra... Naturalmente non è possibile solo allenarsi e di sicuro la partecipazione in altri campionati federali andrebbe contro lo spirito della nostra società. C'è da chiedersi perchè (ma tutti lo sappiamo) le società più blasonate al minibasket tengono 50 bambini, poi scalano sempre più i numeri di atleti e a 17/18 anni tengono solo i 12 promettenti senza sprecare il loro tempo con chi è più "scarso" (magari partecipando a campionati di CSI/altro)... Purtroppo nel momento in cui un 17/18enne viene tagliato non ha più chance e la volglia è quella di smettere. Se ci fossero più squadre come la nostra ci sarebbero altre alternative dove la cultura del campione è l'ultima finalità. Non dico che ciò è sbagliato ma sarebbe giusto dare altre possibilità a chi non è un campioncino...


Per quanto riguarda la "Bizzozero University" è vero è stato un ottimo apporto...Trovo strano che gli scout della MenSana non abbiano notato altri nuovi giocatori (play/centro) che stanno facendo molto bene e che stanno dando un ottimo apporto. Ci tengo a ricordare che io vedo la squadra nella globalità; conosco le capacità e limiti di ciascuno ma nella vittoria e nella sconfitta vincono o perdono i Thunderbirds nel loro complesso. Non vince chi gioca 39 minuti e perde chi ne gioca uno. Nelle vere squadre tutti sono importanti allo stesso livello...anche chi porta le borracce.

Condividi i commenti su Facebook


Aggiungi - Commenti

Login Anonimo
Messaggio
[b] [i] [u] [s] [url] [img] [cit]
Codice di sicurezza
Vota! / 5