Torna indietro

L'ANGOLO DEL COACH

 

05.06.2003

Ultima amichevole stagionale a Castellanza contro una squadra che inserita nell'altro girone del Csi e buona figura dei gialloblu. La squadra, pur senza allenamento (terminato da 15 gg) scesa in campo con la voglia di ben figurare e non ha tradito le attese. Buona la prestazione difensiva, con molti palloni recuperati, anche se, come al solito, a rimbalzo il tagliafuori non sempre ha funzionato a dovere. In attacco buona la prova nel primo tempo (39-35 per i nostri), leggermente pi appannata nella ripresa (74-77 il finale), ma condizionata indubbiamente dal caldo tropicale che ha stroncato le gambe di alcuni atleti. La nota indubbiamente positiva stata l'intensit messa in campo da tutti i giocatori, sempre pronti ad attaccare il canestro avversario e soprattutto a spingere il contropiede e la transizione, cose viste raramente in stagione: il numero dei contropiedi effettuati dai pigs parso superiore rispetto a quelli visti in tutto il campionato!!! La societ ha tratto sicuramente indicazioni positive da questa amichevole e a trovato conferma di quanto da tempo sostenuto dagli addetti ai lavori: 1- la squadra, pur fisicamente inferiore agli avversari, non lo tecnicamente; 2- con un po' pi di esperienza e convinzione nei propri mezzi pu fare bene senza bisogno di innesti n tra i centri, n tra le guardie; diverso il discorso in cabina di regia: la partita di ieri ha mostrato che con un mezzo playmaker la squadra pronta per il campionato... Alla prossima

THE COACH

 

Le pagelle di fine anno - 15.05.2003

Dopo la prima stagione da senior, ecco a voi le pagelle dei nostri giocatori, valutati in modo particolare dal profilo tecnico e del rendimento in partita.

 

Russo 6- : dopo il positivo anno di esordio, si adagia un po', mostrando lievi miglioramenti; poca cattiveria in campo e pochi rimbalzi; smaltito l'impatto con la categoria, ci si aspetta un 2003-04 migliore (tranquillamente nelle sue possibilit).

 

Ceriotti 6,5 : mostra decisi passi in avanti e, nonostante qualche passaggio a vuoto, da buoni risultati, migliorando in tutte le sue statistiche; deve migliorare nella visione di gioco, per poter aiutare nel ruolo di play.

 

Zanzi 6,5 : considerata la giovane et, non soffre il livello pi alto del campionato; buoni numeri, ma deve capire che per diventare ancora pi determinante non basta saltare, ma serve anche un lavoro migliore sui fondamentali; in prospettiva pu diventare uomo da doppia-doppia costante.

 

Tamassia 6 : i numeri non lo premiano, ma considerati i limiti atletici e tecnici, riesce a ritagliarsi il suo spazio con impegno e ascolto dei consigli; bene la difesa, i rimbalzi e l'applicazione, meno il tiro e il palleggio (su quest ultimo si vede qualche miglioramento).

 

Staiano 6 : non trova molto spazio, ma con il passare delle giornate mostra pi sicurezza e una visione di gioco discreta; se acquister ancora un po' di cattiveria, potr dire tranquillamente la sua e prendere con decisione le chiavi della squadra.

 

Crisafulli 6: il pi giovane giocatore della squadra paga l'esordio con numeri non eccellenti, ma ha dalla sua una discreta tecnica, voglia e la tenera et; la societ punta su di lui per i prossimi anni.

 

Ghiringhelli 6,5: non parte benissimo, ma nella seconda parte della stagione la sua crescita uno dei fattori che incidono maggiormente sui miglioramenti della squadra; anche da lui la societ vuole la doppia-doppia costante e una difesa un po' pi aggressiva.

 

Calveri 6- : molto buoni i risultati a rimbalzo, dove mostra di non soffrire troppo la maggior statura degli avversari; meno bene nelle altre statistiche; troppo arrendevole in alcune situazioni, non mostra le capacit tecniche che ha, nascondendosi e perdendo numerose occasioni.

 

Gambitta 6- : numeri negativi per il capitano, che per mette in campo grinta e determinazione, consapevole dei propri limiti; da lui ci si aspetta qualche canestro in pi.

 

Mussati s.v. : stagione troppo frammentata per il n 16 che causa numerosi impegni ed infortuni non scende praticamente mai in campo; si spera nella prossima stagione.

 

Riganti 6,5 : buon esordio per il pi leggero dei centri; miglioramenti su entrambi i lati del campo, prende sempre buone iniziative, anche se nella parte finale della stagione mostra un leggero calo; non sempre lucidissimo nelle scelte.

 

Ciancimino 7 : stagione molto positiva; buone tutte le statistiche, grande determinazione, tecnicamente non si discute, deve crescere ancora molto dal punto di vista della gestione dei palloni e anche di se stesso; fa pentole e coperchi; con un playmaker accanto sarebbe letale. 

 

Grassi 5+ : stagione non positiva per il numero 20; ha le qualit tecniche per giocare molto meglio; non migliora nella gestione della squadra, anche se qualche sprazzo discreto lo mostra, segno che con una maggiore concentrazione e un ascolto dei consigli potrebbe incidere molto di pi.

 

Talia 6 : al rientro dopo 6 anni di inattivit rientra sui campi, partendo malino, ma uscendo alla distanza, soprattutto dopo aver ritrovato una condizione fisica decente; qualche numero in pi non utopia.

 

Cottini 5 : paga l'impatto con un campionato di livello e di fisico superiore; combatte, ma non riesce ad adattare il suo gioco alla nuova realt; deve capire che un giocatore di 1.78 per 60 kg deve giocare in guardia o ala piccola, lavorando, di conseguenza, sul palleggio, sull'arresto e tiro e sui movimenti lontano da canestro, e non giocare da 4 o 5 contro avversari pi grossi, esperti e bravi.

 

Bianchi 6,5 : per essere un giocatore all'esordio assoluto, offre buoni numeri; supera l'iniziale smarrimento e butta sul campo una notevole carica fisica; ci sono i mezzi per migliorare ancora.

 

Perego 6+ : anche lui, dopo anni di inattivit, paga il lungo stop nella fase iniziale della stagione, crescendo alla distanza; nella prossima stagione la societ si aspetta numeri pi vicini alla doppia cifra.

 

Ralli s.v. : gioca un solo incontro, quindi non giudicabile; si inserisce bene nel gruppo; la sua esperienza potr essere ancora utile anche nella prossima stagione.

 

17.04.2002

Si dunque conclusa la regular season. Quale migliore occasione per tracciare un primo bilancio parziale della stagione? Devo ammettere che nemmeno io, seppur convinto dei miglioramenti mostrati dalla squadra e dai singoli giocatori, avrei mai pensato in un risultato cos lusinghiero. Penso che questa squadra abbia fatto qualcosa di importante, a prescindere da quello che succeder il primo weekend di maggio. Siamo cresciuti tecnicamente, mentalmente , possiamo dire di essere una squadra, in cui tutti e sottolineo tutti portano un contributo importante di punti,rimbalzi, ma soprattutto difesa,palle recuperate,passaggi sporcati ed intensit , tutti dati che non risultano dagli scout, ma che chi ci segue (non molti peraltro) con continuit ha ben presenti. L'ultima partita stata lo specchio della stagione. Quando abbiamo difeso con grinta e attacco con ordine coinvolgendo tutti e 5 i giocatori in campo abbiamo creato il break, indipendentemente dall'avversario ; quando abbiamo iniziato a giocare uno contro 5  e a difendere lasciando agli avversari pi spazio di quello che si trova su un campo da pallavolo, le cose non sono andate bene e abbiamo subito i controbreak. Mi sembra superfluo sottolineare quale sia la soluzione opportuna. Ora la pausa, in attesa dei recuperi ormai ininfluenti sulla classifica. Rilassiamoci e , dopo l'amichevole di venerd, facciamo 15 gg di concentrazione e intensit , associate a quella voglia di giocare e divertirsi che deve essere la nostra arma in pi. Un'ultima cosa ; dopo 11 vittorie su 12 incontri , non abbiamo ancora (purtroppo) vinto niente; come dire : dopo l'antipasto buono, ma leggero, la fame non cresce davanti alla ricca tavola che ci si para davanti?.. Visto che siamo arrivati per primi al banchetto, prendiamo tutto quello che possiamo e una volta, alla faccia della linea, ingozziamoci e ingurgitiamo tutto quello che possiamo....in una parola sola  : VINCIAMOOOOOO!!!!

THE COACH

 

20.03.2002

Dopo aver vinto 8 partite di basket, portiamo a casa anche una partita di rugby..che squadra polivalente..!!! A parte gli scherzi, l'incontro di sabato stato tutto sommato un bel match tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto, buttando sul terreno di gioco ogni energia rintracciabile. Gli spunti sono parecchi. Innanzitutto direi che la nostra squadra ha capito una cosa importante : la difesa il centro nevralgico del basket. E finalmente anche il sig. tagliafuori ha fatto capolino nella nostra palestra. Grande intensit ed impegno da parte di tutti. Le note negative vengono in parte dall'attacco e in parte dall'atteggiamento che non ancora quello ottimale. Mi spiego meglio. Sotto il primo punto di vista credo che la partita di sabato sia stata esemplare di come si debba giocare nella met campo avversaria : quando abbiamo avuto calma e pazienza e abbiamo fatto i nostri piccoli ma efficaci movimenti d'attacco, abbiamo segnato, o preso fallo o comunque siamo arrivati a conclusioni facili; quando abbiamo improvvisato degli uno contro tutti o dei giochi mai visti su campi da basket abbiamo rimediato palle perse e magre figure. Mi sembra evidente l'insegnamento da trarne. Sotto il secondo profilo , parto dalla considerazione di come probabilmente io non sia stato lucidissimo nel gestire i cambi : in altri termini abbiamo giocato in 6. Partendo da ci , non riesco per a capire perch al termine di una partita simile , comunque vinta, il sentimento prevalente sia il dispiacere per avere giocato poco o comunque non emerga la ovvia gioia da vittoria. Dobbiamo crescere sotto questo aspetto : prima viene la squadra, comunque vada, poi i singoli ; dobbiamo gioire di quello che ciascuno porta alla causa comune e il fatto che si resti in campo magari 5 o 10 minuti soltanto non significa che si pi scarsi o meno utili ; dobbiamo dare il massimo e farci trovare pronti anche fosse solo per un minuto ; dobbiamo soprattutto affrontare allenamenti e partite con pi serenit e la gioia di giocare perch il basket e rester un meraviglioso e splendido gioco , importante ma sempre un gioco... Ogni volta che entriamo in palestra non stiamo andando ad affrontare le guerre puniche..teniamolo presente e usiamo questo mese che ci separa dalle finali per riacquistare energie nervose e concentrazione per fare un gran finale e portare a casa il premio per questa bella stagione e per questo bel gruppo..!!

THE COACH

 

06.03.2002
Continua il cammino verso il primo posto nella regular season. E questo il dato positivo. Tuttavia spunti di riflessione la partita di sabato ne ha forniti anche troppi : e non certo molto positivi. La difesa leggermente migliorata rispetto alle precedenti prestazioni, ma la sensazione che la squadra trasmette all'esterno non quella di un gruppo assetato di vittoria, desideroso di strappare la palla dalle mani degli avversari, di schiacciare a ripetizione nel canestro "nemico". Sembriamo molli, non appena si prende un minimo margine di vantaggio ci sediamo in attesa che arrivi il 40 minuto e stiamo a guardare gli avversari, per fortuna poco avvezzi ad approfittare di simili regali. Ci vuole pi intensit, pi desiderio, pi convinzione. L'attacco stato poi abbastanza deficitario ; schemi solo abbozzati, blocchi da "scusi se mi appoggio a lei, se le da fastidio passi pure"... ma soprattutto anche in questo lato del campo mancata la convinzione ; ho visto dei contropiedi conclusi peggio di quello si pu immaginare , ma non per incapacit tecnica, bens per dubbi, timori poca concentrazione e cattiveria che ci attanagliavano nelle vicinanze del canestro..una sola cosa da fare in tali casi : schiacciare palla, avversario e ogni altra cosa in quel cerchio di metallo appeso sulle nostre teste!!! Comunque non tutto stato da gettare ; ho visto qualche tagliafuori fatto bene, ho visto i due play coinvolgere maggiormente tutti i compagni e questo un elemento da cui non si pu prescindere..Continuiamo a lavorare come stiamo facendo negli ultimi allenamenti e potremo migliorare sicuramente.

THE COACH

 

13.02.2002

Un'altra vittoria in carniere. Anche sabato siamo riusciti a portare a casa il risultato, ma la partita non mi piaciuta moltissimo. Soprattutto a livello difensivo eravamo scarichi sulle gambe e soprattutto nella testa. Siamo riusciti a far restare in partita gli avversari oltre il dovuto . Per fortuna la sveglia suonata e sono bastati un paio di contropiedi, una difesa un pochino pi attenta, un po' di tagliafuori ed eseguire in attacco qualcuno dei movimenti visti in allenamento per creare il break. La pausa cade secondo me opportuna. Dobbiamo recuperare energie soprattutto mentali, per affrontare la parte conclusiva della stagione con quella cattiveria e quella fame di vittoria che mi sembra essersi un po' persa strada facendo. Abbiamo vinto 6 partite su 7, ma non abbiamo ancora fatto nulla. Sar importantissimo giocare le ultime 5 partite come se fossero 5 finali, ma soprattutto elevare impegno e concentrazione in allenamento, ultimamente un po' troppo soft. Alla ripresa vedrete in campo una nuova squadra, ve lo garantisco; il gruppo buono, ci siamo divertendo insieme ;ma vincere bello e se non vogliamo perdere il vizio, grinta e determinazione devono crescere ancora. In attesa..Buon Carnevale !!!

THE COACH

 

30.01.2002
Dopo una partita come quella di sabato, dopo una vittoria cos sonante , teoricamente elementi di discussione non dovrebbero essercene. Tuttavia, come giusto che faccia un allenatore serio (!!), devo dirmi poco soddisfatto dei primi 15 minuti. Al di l del punteggio in bilico, stato l'atteggiamento in campo a non piacermi. Senza calcare la mano, quello che voglio dire che non tutti gli avversari saranno cos accomodanti e non si regalano a nessuno 15 minuti di gioco : dovremo tenere ben presente ci considerando la sfida al vertice di sabato prossimo. Certo che se giocheremo come nei restanti 25 minuti il futuro non potr che essere roseo. Il tagliafuori comunque ancora latitante : diciamolo, prendiamo tanti rimbalzi perch siamo pi alti e saltiamo, ma non sempre sar cos. Bisogna lavorare molto su questo aspetto. La difesa mi piaciuta abbastanza : pressione costante, anticipi, palle recuperate a valanga. L'attacco non ancora quello che vorrei vedere in campo. Al di l dei 90 punti, ci sono ancora troppe forzature, per tratti della partita la palla non circola benissimo, anche se devo riconoscere che stiamo migliorando ogni partita. Il problema pi grande che ci si para ora davanti il mantenere alta la concentrazione : il pericolo di pensare di essere gi bravi, dopo una partita come quella di sabato, c'. Nulla di pi sbagliato. Non abbiamo ancora vinto nulla. La stagione ancora lunga e soprattutto il momento della verit sar in primavera. Dobbiamo concentrarci su ogni singolo passo , senza pensare in grande e senza montarci la testa. La stagione regolare ci deve servire anche per arrivare ai playoff al massimo delle condizione, ma prima di tutto concentriamoci su ogni singolo match ; a partire da sabato prossimo, quando dovremo scendere in campo senza pensare ai punti in classifica, all'andata o a cose simili : due obiettivi : vincere e divertirci , mai dimenticarlo!!! E allora come on guys , let's defeat the Ants!!!

THE COACH

 

23.01.2002

Abbiamo cominciato l'anno nuovo meglio di come avevamo finito quello vecchio : in altri termini vincendo. La partita di sabato era da me particolarmente temuta , perch ho perso qualche allenamento e al mio ritorno sentivo nell'aria un clima ancora molto, forse troppo natalizio e vacanziero. Sono stato smentito e mi fa piacere, anche se l'approccio alla partita non stato di certo ottimale. Complessivamente una prestazione appena sufficiente . La difesa ha fatto acqua (53 punti subiti il record negativo della stagione), in modo particolare nei primi due quarti , anche se nemmeno il secondo tempo ha visto in campo quello che era il tradizionale nostro marchio di fabbrica. Troppi uno contro uno subiti, troppi tiri concessi agli avversari coi piedi per terra, tagliafuori "cos'e'? " : per fortuna non ne hanno approfittato troppo..In attacco, abbiamo mostrato tutti i nostri limiti di squadra contro la difesa ad uomo :  individualmente ciascuno di noi riusciva a battere il diretto avversario (e ci una buona cosa), ma azioni che possano chiamarsi tali non ne ho viste tantissime. I lunghi sono stati un po' pi coinvolti nel gioco e hanno risposto positivamente mettendo a referto punti e rimbalzi in quantit industriale , ma per lunghi tratti la palla non ha circolato rapidamente, i blocchi sono stati pi rari della neve in questo inverno e non sempre siamo riusciti a leggere bene la difesa, soprattutto sui loro raddoppi. Comunque due punti in cassaforte li abbiamo messi, segnando anche 70 punti (nuovo record)...Cosa potremo fare quando riusciremo a giocare di squadra e a difendere come sappiamo per quaranta minuti ?..le speranze sono molto buone... non lasciamole tali..quindi al lavoro...

THE COACH

 

16.12.2001

Ecco a voi le pagelle dei giocatori, valutazione complessiva dell'attivit svolta prima della pausa natalizia

Zanzi : 6.5 - impegno costante sia in allenamento che in partita,discreti risultati, ma da lui ci si aspetta di pi a livello di punti ; Grassi : 6.5 - migliorato molto tecnicamente, mostra qualche lacuna nelle gestione nella squadra e nelle scelte in attacco ; Riganti : 7 - lavoro oscuro in difesa , sempre pronto in attacco quando servito, deve crescere in cattiveria agonistica ; Mussati : 6 - alla disperata ricerca del primo canestro in campionato , deve imparare a non farsi condizionare dagli errori ; Russo : 7 - grande applicazione e voglia di migliorarsi,dopo l'esordio, ci si aspetta da lui un 2002 da protagonista ; LoSasso : 6.5 - atleticamente non di discute, tecnicamente deve lavorare sui fondamentali per sfruttare meglio la carica agonistica ; Calveri : 6.5 - quando si impegna riesce a far valere fisico e tecnica , manca un po' di continuit ; Farina : 6.5 - il capitano da l'esempio con impegno e percentuali altissime, dovrebbe sfruttare meglio il suo tiro mortifero ; Gambitta : 6 - meno efficace del solito in attacco, mette in campo una grande carica agonistica che non sempre si traduce in buoni risultati ; Staiano : 6.5 - dopo il lungo stop , rientra con tranquillit , dimostrando una discreta visione di gioco e mano precisa ; Rossi : 6 - sufficienza stiracchiata , non riesce a lavorare bene sui suoi limiti e a sfruttare il suo fisico nel modo adeguato ; Barbarini : 7 - risponde sempre presente quando chiamato in causa, cose molto buone in entrambe le met campo ; Tamassia : 6.5 - apporta alla squadra il solito discreto contributo, da migliorare la difesa, atteso ad un ulteriore salto di qualit ; Galassi : s.v. - non giudicabile per la lunga assenza ; Ceriotti : s.v. - appena rientrato dalla injured list ; Villadini : s.v. - impegni di lavoro lo tengono lontano dai campi.

 THE COACH

 

15.12.2001

Seconda amichevole stagionale contro le OldStars e pronto riscatto delle vecchie glorie dopo la battuta d'arresto subita a ottobre. Ad essere sincero la partita non mi piaciuta tantissimo,soprattutto per l'approccio alla gara non ottimale. Ma siamo sotto Natale e il clima di vacanza ha gi pervaso i nostri Pigs.Partenza e 12-2 per le Stars,che scavato il break si limitano a controllare,per sferrare di tanto in tanto qualche ulteriore allungo fino al pi 23 all'intervallo. Secondo tempo di nessun rilievo con il distacco tra le due squadre che si dilata fino a superare i 30 punti. Cosa dire. I Pigs non hanno certo difeso come sanno, se non a tratti, subendo troppo le ripartenze veloci degli avversari e le penetrazioni delle guardie. Quasi sempre in ritardo sugli aiuti, hanno comunque mostrato una buona presenza a rimbalzo, sfruttando centimetri e chili a proprio favore. L'attacco, come accade spesso, non stato fluido, troppe forzature e giochi isolati ed estemporanei : la zona mantenuta dagli avversari per tutto l'incontro non stata quasi mai affrontata con i giochi provati e riprovati in allenamento ; pochi tagli, pochi servizi per i centri ,in una partita in cui la netta supremazia fisica avrebbe dovuto comportare buona parte dell'attacco nell'area colorata. Comunque 60 punti segnati sono nella norma..preoccupano gli 88 subiti..speriamo che ci sia dovuto al clima di festa e di rilassatezza e che a gennaio i torni in campo con ben altro spirito. A livello individuale buone cose da Staiano,il cui reinserimento nella squadra dopo l'infortunio procede a passi sicuri ; bene sotto le plance Russo ,che sfiora la doppia doppia (10p) , Lo Sasso (10p) e Riganti , presente a rimbalzo e autore di una grande stoppata sul n 6 avversario. Bene anche Barbarini, sempre efficace nei suoi tagli a canestro. A domani per le pagelle del 2001..

THE COACH

 

05.12.2001

Certo che lo sport proprio una cosa strana. Giochiamo due partite non bellissime e si vince; giochiamo la miglior partita da quando vedo giocare questa squadra e perdiamo..!!! La sconfitta grida vendetta: abbiamo buttato via una grande occasione per fare un'ulteriore salto di qualit. Ma cosa posso rimproverare alla squadra? A una squadra che vince 32-12 la battaglia ai rimbalzi,che costringe un avversario presentatosi alla palla a due con un attacco da 90 punti di media e la miglior percentuale al tiro a soli 49 punti realizzati e ad un insufficiente 37% dal campo, che limita tre dei migliori marcatori del torneo (con rispettivamente 32,28 e 23 di media) a soli 17,20 e 4? Direi praticamente nulla se non il fatto che abbiamo tirato male,ma ci stato chiaramente dovuto alla tensione, perch i tiri erano quasi tutti di giocatori liberi nell'ambito di un gioco di squadra. Personalmente ho peccato di inesperienza nel non chiamare time-out prima sul +1 a nove secondi e poi sul -1 a 4, per imbastire qualcosa di decente. Mi dolgo di ci. E' il prezzo che bisogna pagare per la propria giovinezza. Ne faremo tutti tesoro per la prossima occasione. Rimaniamo comunque al secondo posto, anche se ci va stretto. La stagione lunga,c'e' tempo per recuperare e migliorare. E' normale che da adesso dobbiamo sempre difendere come contro Casbeno,con il coltello tra i denti qualunque avversario ci capiti davanti; adesso dobbiamo sempre attaccare con la discreta fluidit mostrata sabato e migliorare,mantenendo questo livello. Pretendo che quello mostrato sabato sia il nostro livello standard di gioco, perch so che cos potremo andare lontani. Nota a margine per l'arbitraggio. Pessimo, non c'e' dubbio. Ma sotto questo profilo dobbiamo migliorare tutti, me per primo,nel controllare le nostre passioni e il fuoco sacro per la palla a spicchi che ci pervade. La delusione e la frustrazione generate da una direzione non all'altezza devono essere trasformate in grinta,impegno e desiderio di riscatto sul campo e nel gioco, non in insulti,gesti sconsiderati e perdita di autocontrollo. Ecco un altro peccato di giovent..cresceremo anche su questo aspetto,ne sono convinto... ed ora approfittiamo della pausa per rilassare membra e cervice,in vista di un 2002 ricco di impegni.

A breve..voti dei nostri giocatori... elezione di MVP,MIP e miglior quintetto generale e difensivo del torneo... alla prossima

THE COACH

 

28.11.2001
La seconda partita della stagione ci ha offerto lo stesso risultato della prima (ed un record!!), ma nuovi spunti di riflessione. Innanzitutto la difesa : finalmente all'altezza, anche se per non tutti i 40 minuti, sia a livello individuale che di squadra. Ben pochi i tiri concessi agli avversari senza la pressione del difensore,quasi nulli i rimbalzi in attacco degli Orsi. Finalmente la squadra sembra aver recepito il principio che sempre sostengo : le partite si vincono innanzitutto nella propria met campo. L'attacco sicuramente da rivedere, ma pi che una questione di schemi e giochi, a livello mentale che dobbiamo lavorare. Alterniamo a momenti discreti, dei veri e propri blackout offensivi, nei quali il problema principale che non riusciamo a fare la scelta giusta : in poche parole parlerei di incapacit di leggere la difesa avversaria e di scelta dei ritmi di gioco nei vari momenti della partita ; perch forzare i contropiedi sul pi 12 , e non lasciare invece scorrere il cronometro e correre gli avversari? Vabb..Tutte questioni che risolveremo,purch la difesa resti quella dei due quarti centrali. Siamo in testa e direi, meritatamente, visto che abbiamo saputo approfittare degli errori altrui e soprattutto abbiamo fatto valere le nostre particolarit fruttuosamente (difesa e rimbalzi parlano da soli).Una sola cosa non mi piaciuta per nulla. Non posso accettare certi atteggiamenti in campo tra compagni. Per gridare,rimproverare,punire e insultare ci sono io in qualit di allenatore, i compagni ci sono per esultare,sostenere, incoraggiare e per dialogare in un contesto di correzione fraterna da cui non possiamo mai prescindere. Spero che episodi come quello di sabato non si verifichino pi : nulla di eclatante, ma sono cose che a me danno molto fastidio e spero che la squadra acquisisca da noi allenatori,oltre a nozioni tecniche, questi principi che sono sicuramente pi importanti. Alla prossima.

THE COACH

 

14.11.2001

Abbiamo vinto. E questa sicuramente una cosa importante. Nuovi avversari,nuovi giocatori al loro debutto,nuovi movimenti in attacco sono tutte valide ragioni per non pretendere la luna al debutto. Tuttavia sconcertante vedere la incapacit di gestire le varie fasi della partita da parte dei nostri giocatori. Un paio di quarti indubbiamente positivi, non possono far dimenticare i secondi due quarti veramente da incubo. Indubbiamente metto anche la mia responsabilit, per aver usato gli ultimi 15 minuti di partita per fare esperimenti(tra l'altro non andati evidentemente a buon fine) ; ma ci non toglie che in campo ci vanno i giocatori. L'agonismo,l'impegno,l'applicazione difensiva non si possono insegnare ; necessario fare un salto di qualit nella mentalit pi che nel gioco, altrimenti andremo incontro a una nuova stagione di vacche magre. Comunque non il caso di disperare : vincere giocando mezza partita il segno che la squadra comunque sulla buona strada,che le stelle sono dalla nostra parte. Da rivedere anche l'attacco alla zona che continua a crearci problemi. Ora abbiamo due settimane per lavorare con la serenit che accompagna chi capoclassifica, ma con l'impegno di chi sa di non aver ancora fatto nulla , se non di aver vinto la prima di una lunga serie di partite.

 THE COACH

 

07.11.2001

Giubiano Pigs - Casbeno Ants 44-58 (12-39)

Seconda partita stagionale e primo duro impatto con una squadra di rango, che parte con i favori del pronostico nel nuovo torneo. Senza dubbio i Casbeno Ants rappresentavano un test probante per le ambizioni della nostra squadra e il risultato del campo ha confermato le prime impressioni della precedente amichevole. Fatichiamo ad attaccare la zona e questo in parte dovuto anche al mancato lavoro specifico in allenamento. Resta comunque inspiegabile il primo tempo : difesa inesistente,tagliafuori da Chi l'ha visto?, attacco immobile ed incapace di sfruttare i pochi spazi concessi dagli avversari. Alla pausa ,si prospettava all'orizzonte una sonora lezione. Ma qui finalmente i Pigs si sono accorti che era in corso una partita di basket ed hanno incominciato a difendere sia individualmente che di squadra,a fare il tagliafuori, a correre in contropiede in modo veramente efficace, approfittando delle uscite di alcuni forti giocatori avversari, il cui rientro non riusciva comunque a mutare l'inerzia dell'incontro a nostro favore. Risultato : primo tempo 12 punti in 20 minuti... secondo tempo 32 in 20 minuti..!!! Percentuali di tiro alquanto deficitarie : da due 30%, da tre 11% e infine ai liberi un vero disastro con un penoso 33%... Perdere di soli 14 punti con tali percentuali non pu che incoraggiarci; non appena alzeremo le nostre percentuali, ogni partita sar alla nostra portata. Individualmente da segnalare il secondo tempo di Zanzi (17p, 8/13 ), l'ottima prova difensiva di Calveri e l'apporto sempre presente del capitano Farina. Buone cose , sotto il profilo dell'impegno dai nuovi arrivati. Ed ora una settimana di preparazione per il debutto di sabato.

THE COACH

 

27.10.2001

Giubiano Pigs - Old Stars 73-58 (44-35)

Incominciare la stagione con una vittoria fa sempre piacere; se poi la vittoria giunge al termine di una partita sempre condotta nel punteggio e nel gioco,sicuramente i motivi di cui gioire sono ancora maggiori. Indubbiamente siamo sulla buona strada per riuscire a creare quella che si chiama Squadra. Tutti coloro che sono scesi in campo hanno dato l'apporto necessario per la vittoria e l'impegno stato costante. Buono l'avvio (16-6 dopo 5 minuti),grazie ad una buona regia e a buone scelte di tiro. La difesa andata un po' a sprazzi (al 10, 18-18), ma nel momento della rimonta avversaria la squadra ha saputo serrare le fila e sporcare ogni pallone ed ogni linea di passaggio. Acquisiti all'intervallo 9 punti di vantaggio, la squadra si limitata a gestire la situazione, peccando forse di inesperienza nel non uccidere subito l'incontro. In generale si pu dire che stata decente la prestazione a rimbalzo (30-26 per noi),anche se in difesa il tagliafuori un fondamentale che viene a mancare un po' troppo spesso: non ci si pu fidare solo delle proprie capacit di salto ; buona la prestazione nel tiro da tre (42% di squadra), meno bene da 2 (37%), a causa di parecchi tiri fuori equilibrio e affrettati; buone le prove della vecchia guardia e altrettanto positivo l'inserimento dei nuovi : individualmente nessuno sopra gli altri , anche per i continui cambi imposti dal carattere amichevole della partita. Ora ci aspetta un lavoro di affinamento in palestra , in vista di una probabile nuova amichevole tra 10 gg....Per lo scout,area download..

THE COACH

 

14.10.2001
Apre finalmente questa sezione del sito e, dopo un mesetto di lavoro in palestra, mi sembrato opportuno inaugurarla con una prima valutazione sommaria sul lavoro svolto , attraverso una piccola prima pagella dei nostri giocatori . Il tutto in attesa della prima uscita stagionale, in amichevole , il 26 ottobre, che ci permetter di effettuare una valutazione pi precisa. Ecco a voi il "Pagellino"

Galassi : 6 , si mantiene sui suoi standard abituali,anche  se a questo punto ci si attende qualcosa di pi in regia ; Zanzi : 6.5 , il nuovo arrivato porta in dote atletismo e difesa, da rivedere in attacco ; Ceriotti : 7 , impegno,lavoro oscuro in difesa e canestri al momento giusto, un buon acquisto ; Grassi : 7 , il regista di maggior personalit,lavora bene in attacco, da migliorare la difesa ; Mussati : 6 , dotato di un buon tiro, deve riuscire a sfruttare meglio gli spazzi ; Riganti : 6.5 , migliorato in tutte le zone del campo, deve crescere nella concentrazione e nella "cattiveria" difensiva ; Russo : 7 , si integra bene nella squadra, altruista, deve imparare ad attaccare di pi il canestro avversario ; Lo Sasso : 6 ,cerca di colmare le lacune tecniche con un notevole atletismo, non sempre ben indirizzato ; Calveri : 6 , quando ha voglia di giocare,sa far valere la sua discreta tecnica, ma soffre di amnesie soprattutto a rimbalzo ; Farina : 6 , il capitano da il consueto apporto, meno preciso del solito al tiro ; Gambitta : 7 , impegno costante, difesa aggressiva, da eliminare qualche forzatura in attacco ; Rossi : s.v. , non giudicabile ; Staiano : s.v. , non giudicabile ; Barbarini : 6 , poco preciso al tiro, buona difesa ; Tamassia : 6.5 migliora nell'attaccare il canestro, difesa da rivedere ; Villadini : 6, insicuro nella regia della squadra, sa penetrare con continuit.

THE COACH 

  

Polisportiva Dilettantistica Oratorio di Giubiano 2004