Giubiano: Sport a 360 gradi

Inserito il 18 marzo 2007 alle 08:16:36 da Diego d'Antonio.



La cavalcata "di rione in rione" proposta da Varese Sport fa tappa in questo numero a Giubiano dove è possibile praticare sport davvero a 360'. La società che più di tutte merita l'elogio della comunità è la Polisportiva Dilettantistica Oratorio di Giubiano che oltre a sostenere materialmente il movimento sportivo rionale si è posta come obiettivo l'educazione alla cultura sportiva dei ragazzi della parrocchia.
E' una realtà molto giovane e dinamica che nasce nel Maggio del 2002 e che ha avuto l'onore, nel settembre dello stesso anno, di essere tenuta a battesimo dal popolare telecronista sportivo Bruno Pizzul, ora socio onorario. Questa società si è sviluppata oltre ogni più rosea aspettativa in pochissimi anni; alle due squadre, una di basket e una di minibasket, con cui la polisportiva ha iniziato la propria attività si devono aggiungere adesso compagini di diverse età che giocano anche a calcio e a pallavolo. E' un progetto portato avanti da giovani tra i 20 e i 30 anni coadiuvati da responsabili più esperti e da una decisa presidente: Stefania Cirla.
Il movimento cestistico della polisportiva giubianese è trainato dalla squadra Open che milita nel campionato C.S.I. di serie B; quest'anno ha raggiunto l'obiettivo dei play off e lotta per una promozione che sembra a portata di mano. A questa compagine si deve aggiungere la squadra di minibasket composta da bambini di prima e di seconda elementare che ha da poco iniziato il proprio campionato.
Sono invece tre le formazioni di pallavolo; sono ovviamente divise in base all'età dei giocatori e sono denominate volley elementari, medie e superiori.
Per quanto riguarda il calcio bisogna dire che entrambe le compagini della Polisportiva dell'oratorio di Giubiano non si sono distinte per grandi risultati ottenuti sul campo; ad esempio la formazione di calcio juniores occupa attualmente l'ultima posizione in classifica del campionato C.S.I. di competenza, girone A, anche a causa di diverse defezioni che hanno spento prematuramente qualsiasi velleità.
Altra realtà a cui prestare attenzione nel rione è quella della bocciofila Giubiano che dal 18 dicembre scorso può contare sui nuovi viali sintetici del proprio bocciodromo. Queste bellissime corsie, all'interno di un impianto adeguatamente sistemato si apprestano a diventare uno dei maggiori punti di riferimento per il movimento boccistico della nostra provincia.
II 1 aprile scorso si è infatti svolta una competizione nel nuovo bocciodromo che ha visto la partecipazione di numerosi atleti provenienti da tutta la Lombardia e che ha avuto una cornice di pubblico adeguata alla valenza dell'evento.
Un risultato di prestigio per 1.a Bocciofila Giubiano è arrivato dalla successiva competizione regionale "trofeo Cellina Luigi A.M." organizzata dalla bocciofila Alto Cittiglio dell'8 aprile scorso; la coppia composta da Pizzanelli Adriano e Bedetti Ottavio si è classificata sul terzo gradino del podio. E non dimentichiamo il "Levi" per anni campo da calcio ed ora destinato alle partite di Rugby del Varese.

Fonte: Varese Sport del 21 aprile 2006

Condividi i commenti su Facebook


Aggiungi - Commenti

Login Anonimo
Messaggio
[b] [i] [u] [s] [url] [img] [cit]
Codice di sicurezza
Vota! / 5